Blog e Newsletter dal 2011 verso il 2012!

La newsletter di lab121 prende forma nel febbraio 2011 con l’intento di dare informazioni utili su mondo del lavoro, coworking e comunicare le inziative di lab121. Dopo soli 2 mesi Emanuela Perrone (socia lab121) scrive il primo articolo sul tema del coworking.

Altri 2 mesi e il primo post sul blog di lab121, datato 10 giugno 2011, compare all’interno della blogsfera del giornale on line alessandrianews.

Da quel post La prima esperienza di coworking ad Alessandria  è iniziata la stimolante avventura redazionale che ha coinvolto diversi soci del centro di coworking alessandrino.

I soci hanno mantenuto il blog vivo presentando approfondimenti su vari settori professionali e il blog è diventato un ottimo strumento per presentare la propria professionalità e far conoscere ai lettori aree eterogenee di sviluppo lavorativo e aggiornamento.

Sul blog in 6 mesi sono stati pubblicati 71 articoli grazie a:

in ordine di pubblicazione

Giulia Devani – social network

Simona Biancu e Alberto Cuttica – fundraising

Fabio Saini – copyleft, pubblicità comportamentale e privacy

Andrea Mussi – cooperazione internazionale e aiuti umanitari

Mauro Baldassarri – E-book, fotografia digitale

Franca Amighetti – naturopatia

Fiammetta Bollero – garage sale

Pillole di Business – freelancing

Mauro Favaron – Life Matrix Lab

Silvia Bandirotto – turismo sostenibile

Emanuela Perrone – strumenti per imprese e lavoratori autonomi

Elena Passalacqua – career counselling

Giuliana Cellerino – antiriciclaggio

Rossella di British Centre Alessandria – apprendere la lingua inglese

Dario D’Orta – informazione e comunicazione sociale

Tomaso Serloreti – il brand

SI MA BÔ – nonprofit a favore degli animali di Capo Verde

Daniele Robotti – la scelta della macchina fotografica

Claudio Lo Presti – il mobbing

Andrea Musso – nascita di un testimonial pubblicitario

Dominique Campete – l’educatore professionale

A.S.P.A.L. s.r.l. – scambi internazionali

Grazie ad alessandrianews per lo spazio dedicato ai soci di lab121, sia nella blogsfera che attravero la divulgazioni dei loro articoli sulle pagine del giornale.

Per il 2012 i soci sono sempre invitati a scrivere di loro, delle loro esperienze di lavoro, progetti ed idee!

L’augurio ai soci è che il nuovo anno porti nuovi stimoli e voglia di condividerli attraverso il blog e le collaborazioni professionali.

Annunci

Programma della #jellyweek per l’Italia

In tutto il mondo dal 16 al 22 gennaio 2012 si terrà la Jelly week. #jellyweek 2012

Il 19 gennaio per tutto il giorno sarà possibile lavorare gratuitamente presso i centri di coworking italiani che partecipano.

I coworking italiani che partecipano il 19 gennaio avranno il seguente programma:

dalle 9 alle 12 stesura carta dei valori coworking – Il Manifesto
dalle 13 alle 16 mobilità tra i centri di coworking
dalle 17 alle 20 proposta di restyling logo e sito jelly

I centri di coworking che aderiscono alla Jelly week sono a Torino, Alessandria, Tortona, Brescia, Padova, Firenze, Roma. Il partner dei centri italiani è a Auckland – Nuova Zelanda.

TOOLBOX – Via Agostino da Montefeltro, 2 – Torino

lab121– Via Verona, 17 – 15121 Alessandria 

Cowo Cowotrentotto Tortona –  Via Emilia – Via Calderai 38, Tortona (AL)

Talent garden –  Via Cipro, 66 Brescia

Openstudio Coworking– Via Piave, 33 35100 Padova 

22A/22 – Via della Mattonaia 22a/22 – Firenze 

Spazio360– Via Vacuna, 96 – 00157 Roma 

The BizDojo – Suite 205, Ironbank 150 Karangahape Road – 38 Vivian Street Te Aro – New Zealand

English version

Italian jelly week program.

From the 16 to the 22 of January 2012 will take place the Jelly week. #jellyweek 2012

On the 19 of January everybody can work for free in the italian coworking centres witch participate to the event.

19th of January the italian coworking community will discuss about:

9 a.m. – 12 a.m.  The coworking Manifestoshare coworking values
13 p.m. – 16 p.m. people mobility and exchanges between worldwide coworking centres
17 p.m. – 20 p.m. brand and jelly web site restyling

The italian coworking centres were you can participate to the Jelly week are located in Torino, Alessandria, Tortona, Brescia, Padova, Firenze, Roma. Moreover we have a partner in Auckland – New Zealand.

TOOLBOX – Via Agostino da Montefeltro, 2 – Torino

lab121– Via Verona, 17 – 15121 Alessandria 

Cowo Cowotrentotto Tortona –  Via Emilia – Via Calderai 38, Tortona (AL)

Talent garden –  Via Cipro, 66 Brescia

Openstudio Coworking– Via Piave, 33 35100 Padova 

22A/22 – Via della Mattonaia 22a/22 – Firenze 

Spazio360– Via Vacuna, 96 – 00157 Roma 

The BizDojo – Suite 205, Ironbank 150 Karangahape Road – 38 Vivian Street Te Aro – New Zealand

#JELLYWEEK partnership between italy and New Zealand

From the 16 to the 22 of January 2012 more than 70 coworking centres#jellyweek 2012

will participate to the  Worldwide Jelly week. For all the week there will take place events in the worldwide coworking centres and on line.

JELLY is a casual working event. People are coming together to work for the day. Bring a laptop (or whatever you need to get your work done) and a friendly disposition.

The italian coworking centres that will take part to the Jelly Week are located in Torino, Firenze, Roma, Brescia, Padova, Alessandria e Tortona (AL). The italian partner for the Jelly week is based in Auckland – New Zealand.

If you run a coworking centre and you’d like to be part of Italy/New Zealand Jelly week 2012, register on the map and send an email to info@lab121.org with the description of your place.

The 19 of January, in all the coworking centres below you can come and work for free.

TOOLBOX – Via Agostino da Montefeltro, 2 – Torino toolbox

22A/22 – Via della Mattonaia 22a/22 – Firenze 

22A/22

Spazio360– Via Vacuna, 96 – 00157 Roma 

Openstudio Coworking– Via Piave, 33 35100 Padova 

openstudio coworking


lab121– Via Verona, 17 – 15121 Alessandria 

lab121

Talent garden –  Via Cipro, 66 Brescia

talent garden

Cowo Cowotrentotto Tortona –  Via Emilia – Via Calderai 38, Tortona (AL)

The BizDojo – Suite 205, Ironbank 150 Karangahape Road – 38 Vivian Street Te Aro – New Zealand

http://www.jellyweek.org – #jellyweek -info@lab121.org


Il Natale si può toccare

Alla Chiesa di San Rocco ad Alessandria si celebrano i 10 anni del PresepePresepe d'autore - Chiesa di San Rocco - Alessandria d’Autore con l’allestimento artistico di Paola Estienne e Silvio Manzotti.
Nel 2002 iniziava l’esperienza del Presepe d’Autore per opera si almeno due componenti: il Parroco Don Massimo Marasini e Paolo Baratella, rinomato artista, pittore celebrato. Era una sfida alle difficoltà e alle idee vigenti, che non prevedono che la creatività possa esplicarsi su un argomento così tanto dominato da stereotipi e da una stanca iconografia … erano gli artisti che dovevano poi dimostrare la vivacità dell’argomento, svolgendo secondo le misteriose strade che permettono la creatività. E questo è miracolosamente successo, perchè veramente si è visto che l’argomento sa suscitare grandi stimoliSilvio Manzotti.
Silvio Manzotti dipinge da sempre; dopo gli studi al Liceo e all’Accademia di Brera, ha dipinto ed esposto dagli anni ’60 con soggetti figurativi di espressionismo surreale. Ha insegnato al Liceo artistico per circa 20 anni e dagli anni ’70 multiformi attività manuali e concettuali si sono accompagnate alla pittura e tradotte in un ventaglio di manufatti di esperienze (legno intagliato, assemblamenti di vari materiali, sculture, mostre di oggetti e dipinti, realizzazione di installacioni dipinte, progetti di musei e progetti editoriali, restauri di mobili e antichi edifici).
Paola Estienne si definisce un’artigiana, il suo laboratorio di chiama Etranger, lo straniero. Torinese di nascita e occitana di adozione appartiene ad un mondo di confine un po’ italiano e un po’ francese. “..viaggiando tra filati e tessuti, lo Straniero ed io abbiamo capito che l’Esercizio dell’Arte è semplice, non perchè facile, ma perchè, a fronte di un’idea-azione complessa, impone linearità esecutiva” Paola Estienne.
Paola e Silvio si sono conosciuti all’incontro organizzato dall’associazione di promozione sociale lab121. L’incontro “Cosa bolle in pentola”, come tutte le altre attività di lab121, aveva come intento promuovere le collaborazioni professionali tra gli associati al fine di dar vita a nuovi progetti.
ll progetto del Presepe d’autore che simboleggia la natività, vuole essere di augurio per tutti i soci di lab121 e per la nascita di nuovi progetti.
L’allestimento artistico di Paola Estienne e Silvio Manzotti, rimarrà esposto fino al 6 gennaio 2012 (con orario di apertura dalle 15.00 alle 18) presso la Chiesa si San Rocco – P.zza San Rocco, 1 – Alessandria.

Il 16 dicembre 2011 il Coworking apre le porte alla città di Alessandria

Il coworking è una modalità di lavoro, per cui le persone decidono di svolgere la propria professione nel medesimo ambiente. lab121 centro coworking

L’associazione no-profit lab121 offre ai propri soci un nuovo luogo di lavoro in Alessandria dove si lavora in modo nuovo; nuova è la possibilità di trasformare una passione nel lavoro possibile del proprio futuro, l’occasione di cambiare, di reinventarsi, di aggiornarsi, dall’informatico al pittore, dal fotografo al wedding planner, dal giornalista freelance al blogger, dal docente al documentarista, dall’enologo al creativo pubblicitario, dal web designer al musicista, tutti accomunati da necessità simili ma peculiari che si trovano a collaborare gomito a gomito trovando la soluzione a lungo cercata proprio nella scrivania accanto.

Cosa può accadere quando un grafico, un avvocato e un ingegnere lavorano ognuno con il proprio computer allo stesso tavolo? Ottimizzano i costi dell’affitto di un ufficio, non lavorano isolati e fanno nascere relazioni professionali, costruiscono “reti”, conoscono possibili clienti/fornitori e trovano competenze diverse dalle proprie.

La ricchezza di lavorare in modalità coworking sono le competenze. In quali luoghi si possono trovare professionisti di diversi settori, studenti, associazioni e imprese che lavorano gli uni accanto agli altri? Dove si possono reperire le competenze che possono avere 160 soci con background differenti? E, soprattutto, in quale luogo si ha l’opportunità di trovare una comunità multi-professionale, formata da persone che condividono valori di Apertura verso l’altro, Collaborazioni professionali, Curiosità intellettuale, Voglia di realizzarsi professionalmente e concretizzare i propri progetti di lavoro?

Coloro che partecipano alla vita associativa di lab121, rispondo che “tutto questo Valore in termini di riduzione costi ufficio, creazione di idee, business e scambi di competenze, si può trovare nella Community di www.lab121.org e dal 16 dicembre si troverà in via Verona, 17 ad Alessandria.”

lab121 mette a disposizione dei soci un sito internet per mantenersi in contatto e lavorare on line (www.lab121.org), la newsletter periodica con le novità dal mondo del lavoro, un programma radiofonico per presentare le proprie attitudini professionali, eventi professionali per innescare collaborazioni (business speed meeting, laboratori di creazione d’impresa); il centro per il coworking, un luogo di lavoro che possono utilizzare quando desiderano e con flessibilità.

La sede dell’associazione è un vero e proprio luogo di lavoro, un centro di coworking, dove i soci possono recarsi per lavorare 1 giorno, 1 settimana oppure 1 mese, a seconda delle loro necessità.  Se serve loro una sala riunioni oppure una postazione di lavoro chiusa o in open space, la possono prenotare e, anche la sera, per riunirsi possono utilizzare le sale dell’associazione e gli strumenti che mette a disposizione (es. rete internet veloce, fax, fotocopiatrice, stampante). Se gradiscono un caffè, c’è anche una piccola cucina attrezzata con frigo e microonde.

L’intento di lab121 è lasciare ai soci la disponibilità degli spazi di via Verona, 17, per lavorare in autonomia, svolgere attività in gruppo, conoscere altri studenti/professionisti/imprese/associazioni, proporre attività (corsi, seminari, incontri sui temi del lavoro, momenti culturali, piccole esposizioni, laboratori). lab121 mette a disposizione la sede affinché sia risorsa per i professionisti che oggi non hanno un ufficio e fucina di idee e competenze per tutti coloro che partecipano alla vita associativa.

Il centro di coworking di lab121 è nato, grazie al supporto delle istituzioni locali e nel particolare al Comune di Alessandria. La realizzazione della sede dell’associazione è infatti stata inserita nel progetto presentato al Bando giovani 2011 alla Provincia di Alessandria, dove l’associazione di promozione sociale lab121, il Comune di Alessandria, l’Università Amadeo Avogadro, l’Agenzia formativa FOR.AL, Radio Gold, Centro Uffici Loreto e Progetto Associa hanno presentato un progetto mirato allo sviluppo del territorio per favorire l’entrata dei giovani nel mondo del lavoro.

Al fine di inserire la città in un più ampio circuito nazionale ed internazionale, lab121 lavora anche su un fronte di sviluppo globale. L’associazione ha tessuto e fortificato i legami con i centri di coworking di tutto il mondo, da Xindanwei in Cina a Indy Hall in America; ha messo in risalto la Provincia di Alessandria presentando le attività svolte dall’associazione alla Conferenza Europea del Coworking 2011.

lab121 è stata scelta per coordinare l’Italia nel primo evento di coworking mondiale: la jelly week. Dal 16 al 22 gennaio 2012 i centri di coworking di tutto il mondo apriranno le loro porte a chi desidera lavorare utilizzando i loro spazi. La potenzialità di questa iniziativa è che mette in connessione i centri di coworking di tutto il mondo e le comunità multi-professionali che ne fanno parte.

lab121 ha già promosso la prima iniziativa della jelly week, ovvero creare una rete italiana di coworking con Torino (Toolbox), Firenze (22A/22), Roma (Spazio360), Brescia (Talent Garden) e Padova (Openstudio) dove il 19/01/2012 sarà possibile avere accesso gratuito per tutta la giornata.

lab121 oggi rappresenta per i soci la possibilità di crescere professionalmente sia a livello locale che globale, di abbattere le barriere di modelli di lavoro che ormai non trovano più corrispondenza e conferma nel mercato economico, finanziario e del business. Il nuovo paradigma professionale si afferma attraverso la partecipazione attiva e la “credibilità” dei lavoratori. La via privilegiata per farsi conoscere e far apprezzare le proprie competenze, è condividendole e mettendole in rete.

Il 16 dicembre 2011 dalle ore 16, lab121 apre le porte alla cittadinanza e la invita a lavorare presso il centro di coworking gratuitamente fino alle ore 18.30, quando sarà offerto un buffet con dj set per l’inaugurazione. 

lab121 – via Verona 17 – Alessandria – info@lab121.org

Nella jelly week si fa coworking free!

Dal 16 al 22 gennaio 2012 i centri di coworking partecipano alla Worldwide

#jellyweek 2012

#jellyweek 2012

Jelly week.

Per tutta la settimana eventi in presenza e on line saranno promossi al fine di lavorare e confrontarsi sui temi del coworking!

La JELLY è un evento casuale di lavoro. Dal 16 al 22 gennaio, le persone si ritrovano nei centri per il coworking, portano il loro computer o ciò che serve loro per lavorare e svolgono la loro attività accanto ad altri. Ognuno lavora al proprio progetto e contemporaneamente può conoscere e chiedere suggerimenti alle altre persone che stanno lavorando come lui, nella scrivania accanto.

Chi lo desidera può partecipare ai gruppi di lavoro e ai momenti di confronto on line con professionisti che, nello stesso momento, stanno lavorando nei centri di coworking di tutto il mondo.

I centri di coworking che in Italia partecipano alla Jelly Week sono a Torino, Firenze, Roma, Brescia, Padova, Alessandria e Tortona (AL).

Ai centri italiani si unice la città di Auckland – Nuova Zelanda.

Hai un centro di coworking e desideri partecipare alla Jelly week 2012? Registrati sulla mappa e manda a info@lab121.org la descrizione del tuo spazio.

Dal 16 al 22 gennaio 2012, alcuni centri di coworking lasciano l’entrata free e il 19 gennaio, giornata dedicata all’Europa, in TUTTI i centri di coworking che vi presentiamo, è possibile lavorare e navigare gratis.

Potrai , recarti presso uno dei seguenti centri di coworking a lavorare in comunità multi-professionali utilizzano strumenti gratuiti per un giorno.

TOOLBOX – Via Agostino da Montefeltro, 2 – Torino toolbox

Toolbox è il primo grande spazio di coworking a Torino: 44 postazioni in 1.000 mq. Per freelance, start-up e imprenditori: scegli il tuo posto in open-space, ti connetti wi-fi, condividi i servizi e intrecci relazioni con chi lavora accanto a te.

22A/22 – Via della Mattonaia 22a/22 – Firenze 

22A/22

22A/22

22A/22 è un centro per il coworking, una galleria di design, uno spazio multifunzionale, ospita e promuove workshop. A disposizione 10 postazioni fisse in open-space+4 postazioni mobili anche giornaliere, sala pose attrezzata, area relax e conversazione, proiettore e schermo. Tutti i coworkers sono liberi di avviare sinergie, mantenendo comunque la loro indipendenza e visibilità.

Spazio360– Via Vacuna, 96 – 00157 Roma 

Spazio360
Spazio360

A Spazio360 potete avere una sede di lavoro confortevole e curata, con tutte le comodità e gli accessori del caso ma sollevati dalle incombenze di contratti, utenze e dai vari problemi di gestione e manutenzione. I coworkers che condivideranno con noi lo spazio, inevitabilmente condivideranno anche tempo, interessi, esperienze e knowhow.

Openstudio Coworking– Via Piave, 33 35100 Padova 

openstudio coworking

openstudio coworking


Openstudio è il primo coworking di Padova che offre postazioni singole, uffici separati e la sala riunioni. Tutto in ambiente curato, completamente attrezzato, ad un prezzo vantaggioso. Una soluzione flessibile e una garanzia per il budget.

lab121– Via Verona, 17 – 15121 Alessandria 

lab121

lab121

Lab121 è un’associazione finalizzata allo sviluppo della cultura del coworking e del professional networking.

lab121 gestisce un Centro di Coworking per neolaureati, professionisti, freelance, imprese, enti profit e nonprofit, all’interno del quale sviluppare e realizzare idee, condividere progetti e competenze, lavorare.

Talent garden – via Cipro, 66 Brescia

Talent Garden, in uno spazio di oltre 700 mq aperto 24 ore al giorno, può

talent garden

talent garden

ospitare 56 talenti. La sede vuole ricreare un giardino immaginario dove, tra mobili ecocompatibili e scrivanie in cartone si trovano chaise-longues, il mega schermo con Xbox e anche il biliardino per una partita di calcio balilla. Crediamo sia necessario FARE in Italia, dove i talenti ci sono e CERCARE di dar vita alle loro idee e di REALIZZARE i loro sogni. Abbiamo aperto uno spazio fisico, un luogo dove poter ospitare persone capaci e permettergli di lavorare liberamente a ciò che desiderano.

Cowo Cowotrentotto Tortona –  Via Emilia – Via Calderai 38, Tortona (AL)

Le risorse offerte dal Cowo includono 8 postazioni su 150 mq totali, con librerie, portadocumenti, sala riunioni, reception e angolo caffè.

The BizDojoSuite 205, Ironbank 150 Karangahape Road – 38 Vivian

the BizDojo

Street Te Aro – New Zealand

The BizDojo coltiva un alverare di imprese, con un servizio di coworking e spazi collaborativi.  Il target sono Kiwi start-ups, imprese di nicchia e professionisti inambito creativo e imprese high-tech, che in linea di massima tendono a lavorare insieme per raggiungere più rapidi risultati.

http://www.jellyweek.org – #jellyweek -info@lab121.org

Boom Boom! Inaugurazione del CENTRO di COWORKING, Fuochi D’Artificio!

Il 16 dicembre l’associazione lab121 festeggia il suo primo anno di vita e lo fa con la nascita del CENTRO PER IL COWORKING.

Grazie ai 160 soci che ci sostengono, ai simpatizzanti e a coloro che fanno il tifo per il COWORKING!

Per partecipare? manda una mail a info@lab121.org e stampa l’invito!

Lo staff

Facebook event http://www.facebook.com/events/328876737127147/

@lab121coworking #lab121openday