Club UNESCO di Alessandria e lab121 per favorire la Pace, i diritti umani, la salvaguardia del patrimonio e il coworking.

Il Club UNESCO di Alessandria e l’Associazione di coworking  lab121 stipulano una partnership per favorire la realizzazione della pace, salvaguardare i diritti umani e il territorio attraverso la cultura e il coworking.

Poiché le guerre nascono nell’animo degli uomini, è nell’animo degli uomini che devono essere elevate le difese della pace. (cit. Club Unesco)

I Clubs e i Centri UNESCO italiani diffondono gli obiettivi e gli ideali dell’Unesco, li traducono in azioni concrete sul territorio, favoriscono il dialogo per la comprensione internazionale, nei campi di interesse prioritario dell’UNESCO (educazione, scienza, cultura) e danno attuazione concreta alla delega data all’UNESCO dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite di diffondere e promuovere la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Il Club UNESCO di Alessandria si occupa principalmente di promuovere e sviluppare a livello locale i programmi dell’UNESCO, dare impulso alla cultura e alla ricerca, monitorare i siti collegati al patrimonio mondiale e nazionale (Sacro Monte di Crea, Paesaggi vitivinicoli del Piemonte, Cittadella di Alessandria, Gavi, Libarna), tessere sinergie per manifestazioni istituzionali con enti collegati ad UNESCO.

lab121 è un’associazione finalizzata allo sviluppo della cultura del coworking per realizzare opportunità di lavoro e vita migliori.  lab121 favorisce l’ottimizzazione delle risorse, lo scambio interdisciplinare di competenze e collaborazioni, la condivisione di spazi e di strumenti grazie a postazioni di lavoro utilizzabili per il tempo necessario (1 ora, un giorno, 1 mese). L’associazione incrementa le opportunità di relazioni professionali attraverso il networking sul sito www.lab121.org e gli eventi di “lavoro e cultura” che organizza settimanalmente. L’associazione opera a livello locale in Provincia di Alessandria, ha creato tuttavia una rete mondiale di scambi professionali e partnership dall’Ungheria alla Nuova Zelanda.

Sia il Club UNESCO di Alessandria che lab121, credono che le persone possano fare la differenza; collaborano quindi in partnership per offrire un terreno di opportunità favorevole alla crescita e all’affermazione di Pace, diritti umani, salvaguardia del patrimonio e il scambio professionali (coworking).

Il coworking ben si inserisce a livello valoriale negli ideali fondanti il Club UNESCO, dove le persone sono la “chiave di volta” per una vita privata, collettiva e professionale più vicina all’animo umano.

Segnaliamo, quindi con piacere la prossima iniziativa del Club UNESCO di Alessandria in collaborazione con il Centro Unesco di Torino e il Club Unesco di Asti per il  25° Salone del libro di Torino, giovedì 10 maggio dalle 17,30 alle 19,00 presso la Sala Arancio. Il tema sarà “Le reti della conoscenza: identità, cultura, patrimonio, partecipazione. Confronto tra ricercatori.” Interverranno Massimo Carcione, Giacomo Balduzzi, Gian Luigi Bravo, Dimitri Brunetti, Filippo Chiesa, Maria Vittoria Giacomini, Davide Lo Reggia, Elia Ranzato, Maria Paola, Azzardo Chiesa.

Vi ricordiamo che sempre il 10 maggio in onore del 25° Salone del libro di Torino e per accompagnare la partnership con Club Unesco di Alessandria, presso lab121 sarà ufficialmente aperto il primo punto di BookCrossing ad Alessandria.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...