Cosa puoi fare per te, per gli altri e per il Lavoro – tessera lab121 per il 2013

Il vantaggio di partecipare attivamente a una rete di connessioni multi – professionali oggi fa la differenza tra trovare opportunità di lavoro, sviluppare idee di business oppure restare fermi.

Tutti coloro che hanno sogni, idee, progetti, competenze e capacità sono invitati far parte della nostra community (a oggi 310 soci).

Richiedi la tua tessera, sostieni il tuo lavoro!

Per il 2013 la donazione minima è di 30 euro, per gli studenti di 23 euro.
Inclusi nella tessera 5 accessi omaggio al centro di coworking di via Verona, 17 – Alessandria.
Trovi on line sul sito lab121 il modulo per richiederla e procedere la pagamento.

Regala opportunità di collaborazioni professionali
Vuoi regalare la tessera lab121 per il 2013?
Lo puoi fare con un versamento on line tramite PayPal o Bonifico Bancario.
Provvederemo noi a comunicare direttamente al destinatario il tuo regalo, indica semplicemente il suo indirizzo e-mail.

lab121 buon natale 2013 lavoro

Annunci

Jelly day & night: Co.Crea a lab121, 14 Novembre

Una giornata, il 14 novembre, dedicata alla Jelly! Si proprio come la gelatina, la giornata del 14 novembre prenderà naturalmente forme casuali di lavoro, attraverso la partecipazione e la condivisione di idee.

Cocreazione logo jellyweek tra coworkers lab121, Mattia Sullini, The Killers, coworker BizDojo

Cocreazione logo jellyweek

Esempi di cosa può accadere durante una Jelly? Frauke Godat in Germania, ha lavorato alla connessione degli spazi di coworking della sua città, in Scozia è stato lanciato il progetto di un incubatore sociale, a lab121 nel gennaio 2012 i grafici coworker dell’associazione di Alessandria hanno rivisitato il logo ufficiale della jelly in collaborazione con un centro di coworking di Firenze e una freelancer della Nuova Zelanda (link per conoscere altri progetti)
durante gli incontri jelly si conoscono persone e scoprono idee, si creano spontaneamente gruppi di co-creazone che permettono ai pensieri di evolversi e danno vita a nuovi progetti.

Leila Pais, membro della gruppo che organizza la jelly week 2013 in arrivo dal sud America, sarà al centro di coworking lab121, per tutta la giornata. Leila sarà disponibile per fornire informazioni e suggerimenti su come si organizzano le jelly nel mondo e per raccontare come si svolgerà l’appuntamento globale della terza settimana di gennaio 2013.

Condividiamo le idee!

Dalle 20 Jelly dinner, brainstorning e feedback all’italiana su idee di lavoro, di creatività, progetti di ogni tipo.

La jelly termina con momenti di svago a zonzo per Alessandria.

Per tutta la giornata accesso wifi gratuito nel cortile di lab121, via Verona, 17 Alessandria.

 Ricetta per organizzare una jelly, incontro di lavoro e cocreazione:

  • individuare un luogo dove realizzarla, se del tipo “con wifi”, meglio;
  • invitare le persone che conosci e suggerire loro di fare PassaParola;
  • dire ai partecipanti di portare ciò che serve loro per lavorare (es. carta, colori, computer, strumenti musicali ..)
  • condire con Professionalità e BuonUmore.

Per partecipare www.lab121.orginfo@lab121.org – 388.957.1115

English version

Jelly day & night: Co.Crea at lab121, on 14th November

14th November: a whole day for the Jelly! Yes, just like jelly does, the 14th November will mould in informal ways of working, through participating and sharing ideas.

Want some examples of what happens during a Jelly ? Frauke Godat in Germany worked on connecting all the co-working spaces in his town. In Scotland a social incubator project was launched. Last January in Alessandria, the lab121 coworking designers renovated the official Jelly logo, cooperating both with Mattia Sullini and the Killers from Florence and with a New Zealand freelancer … during the jelly meetings it is possible to get to know people and discover ideas, naturally creating working teams allowing ideas to evolve into new projects.

Leila Pais, a South American member of the group organizing the 2013 jelly week, will spend the whole day at lab121. Leila will share information and suggestions on how to organize a jelly week around the world and she
will anticipate how the January third week global meeting is going to develop. Let’s share ideas!

From 8 p.m. the Jelly dinner, a brainstorning with an “italian fashion” feedback on ideas on work, creativity and a very wide variety of projects.

The Jelly day will end having fun walking around Alessandria.

Free wifi all day long on the lab121 yard, via Verona, 17 Alessandria.

Recipe to organize a Jelly day, i.e. a place where fortuitous working meetings take place:
– Choose a place, possibly with wifi;
– invite the people you know and suggest ask to help spread the information;
– tell the participants to bring what they need to work (f.i. paper, colours, computer, musical
instruments ..)
– add some flavour with Professionality and Good Temper

To participate http://www.lab121.orginfo@lab121.org – 388.957.1115

24/25 novembre, Roma. lab121 speaker a CO.CO.Work

lab121, centro di coworking di Alessandria, partecipa come speaker a CO.CO.Work  che si terrà a Roma nei giorni 24 e 25 novembre.

Un fine settimana di cantiere aperto per informare, condividere generare possibilità su:

  • Autorganizzazione del lavoro indipendente
  • Cooperazione
  • Condivisione di saperi
  • Diritti e tutele di lavoratori autonomi, freelance, precari, intermittenti, atipici, partite Iva e microaziende

Programma e Video.

Comunicato stampa

CO.CO.WORK! TEATRO VALLE OCCUPATO, 24-25 NOVEMBRE 2012

Per la prima volta in Italia le esperienze emergenti del cowork a confronto con i teatri, i cinema e gli atelier occupati, autogestiti o guidati dai lavoratori dello spettacolo e con i sindacati del lavoratori autonomi che si occupano del mutualismo socio-sanitario. Si chiama Co.Co.Work!, gioco di parole tra la pratica del lavoro in comune in spazi condivisi (Coworking) e l’acronimo principale che indica il contratto di lavoro precario (cocopro). L’obiettivo di questa due giorni è far incontrare e discutere sull’autorganizzazione del lavoro indipendente, sulla cooperazione, sul mutualismo, sulla condivisione dei saperi, sui Diritti e tutele di lavoratori autonomi, freelance, precari, intermittenti, atipici, partite Iva e microaziende.

L’incontro si articolerà in due fasi. Sabato pomeriggio dalle 17 (puntuali) le esperienza di cowork Lab121 di Alessandria, Multiverso di Firenze, Re Federico di Palermo, Spqwork Co-working e Cowo360 di Roma interverranno nel foyer del teatro Valle per esporre la loro storia e le prospettive del cowork in Italia. L’incontro si intitola: Lavorare insieme, progettare in comune. Seguirà un confronto.

Domenica, sempre al teatro Valle, a partire dalle 10,30 ci saranno due tavoli di lavoro. Il primo (Cowork, atelier e teatri: quale impresa?) sarà dedicato al discorso sul coworking e le nuove forme e organizzazioni del lavoro che si legano alle riflessioni che si stanno sviluppando sul sistema economico e sul modello di impresa da realizzare. Il secondo, sempre dalle 10,30, è dedicato al tema: “Il nuovo mutualismo: quale previdenza, assistenza e fiscalità per autonomi e precari?” e interverrà, tra gli altri il sindacato dei traduttori Strade per esporre i lineamenti del nuovo mutualismo per i lavoratori indipendenti, autonomi, freelance e precari.
Al pomeriggio di domenica si prevede un incontro conclusivo per il bilancio sulle proposte e il rilancio di una collaborazione.

Per tutte le informazioni: www.ilquintostato.org
Facebook: il quinto stato

lab121 speaker alla Coworking europe conference

8 – 10 novembre a Parigi si riuniscono i membri delle community di coworking, i referenti di centri di coworking e gruppi jelly oltre ai guru di settore, per confrontarsi su quali forme sta sviluppando il movimento di coworking, in particolare in Europa.

lab121 sarà tra gli speaker della Coworking europe conference per due interventi Does a coworking space support a community or a range of communites? e The State of the European Coworking Scene.

Durante il secondo intervento, oltre a presentare lo stato dell’arte del coworking in Italia, Alberto Bassi, portavoce di lab121, racconterà l’esperienza e i feddback di Espresso Coworking, la prima nonConferenza nazionale di coworking e lavoro.

22.11 ore 19 – Aperitivo creativo Coworking

Giovedì 22 novembre alle ore 19 al lab121 un aperitivo creativo sul COworking!

Occasione importante per comprendere cosa significa FARE COWORKING e quali opportunità può offrire.

Durante l’incontro, Mico Rao, presidente dell’associazione no-profit alessandrina, racconterà l’esperienza di lab121.

All’aperitivo creativo verranno inoltre condivise con i soci alcune proposte su:

  • attività associative (progetti, eventi, formazione, gruppi di lavoro)
  • modalità di utilizzo dello spazio di coworking e delle attrezzature
  • implementazione di convenzioni per agevolare i soci (es. legale, commercialista, ..)
  • proposte dei soci/coworker

Per info e conferma di partecipazione www.lab121.orginfo@lab121.org – 388.957.1115

lab121 aperitivo creativo coworking

Alessandria, 26 ottobre: il viaggio delle startup fa tappa col Barcamper nel coworking lab121

Barcamper è un viaggio alla scoperta di idee e creatività, un concorso per supportare l’avvio di startup.

Se hai un’idea imprenditoriale, uno spirito libero e “voglia di fare” il 26 ottobre sali sul Barcamper e racconta la tua idea!

Alle 18.30 talk con gli organizzatori di Barcamper e i fondatori di lab121 in via Verona, 17 per un connubio scoppiettante di accellerazione multi-professionale.

E’ necessario un bilancio sociale per un coworking ?

Nei prossimi mesi un gruppo di lavoro di lab121 sarà impegnato,  insieme ai referenti di OpenStudio coworking di Padova,  nella stesura delle linee guida di un bilancio sociale per i centri di coworking.
Ma che cos’è un bilancio sociale? E, soprattutto, è necessario per un centro di coworking averne uno?
La pensano così Andrea Orsi, manager di OpenStudio, promotore dell’iniziativa, e lab121, la prima e finora l’unica associazione di coworking ad aver risposto all’appello.
Una definizione potrebbe essere questa, appartiene alla Ferpi, associazione che ogni anno premia le aziende che più si sono distinte nella redazione del bilancio sociale.
Il Bilancio Sociale è un documento redatto volontariamente dalle organizzazioni con lo scopo di presentare ai pubblici gli effetti sociali che l’attività economica ha prodotto nella realtà in cui opera. È quindi una sorta di rendiconto che permette all’azienda/organizzazione di misurare e comunicare l’impatto che i suoi comportamenti hanno sul benessere dei pubblici. (da Ferpi, http://www.ferpi.it/).
Da notare che, finora, nessuno, a livello mondiale, è riuscito a proporre un framework condiviso. Sarà questa la volta giusta?
Enrica Orecchia per lab121