Le tecniche e gli strumenti della narrazione – 17 novembre

Le tecniche e gli strumenti della narrazione

Progettare e quindi scrivere testi per cinema e letteratura

 Claudio Braggio – sceneggiatore

 

Raccontare è una necessità umana che attrae tutti quanti, autori e fruitori, perché le immagini che produciamo mentalmente appartengono alla fantasia e ci piace tradurle con le parole sulla carta e quindi cercare di ritrovarle nuovamente in immagini, quelle del cinema e quelle che ci stimola la lettura di un libro.

Scrivere è una tecnica con molte opportune variazioni a seconda del prodotto, del lettore, dello sviluppo che vengono considerati, perché libri e film sono parte integrante e fondamentale dell’industria della cultura e l’espressione artistica è soltanto uno degli elementi che concorrono alla loro formazione.

Pensate al percorso di un prodotto cinematografico: un committente dialoga con un gruppo creativo (sceneggiatore, regista, direttore fotografia) e si forma un’idea a cui quest’ultimo da forma e poi dialoga con i realizzatori (troupe e quindi cast) che consegnano poi il prototipo a chi deve rifinirlo (montatore); il prodotto finito è subito pronto per la distribuzione (varie forme), naturalmente secondo procedure definite ed una scansione di tempo concordata seppur con passaggi obbligati.

Ogni passaggio teorico troverà nel corso della giornata immediata applicazione, con esercizi individuali che porteranno all’individuazione delle linee generali di una storia, una per ogni partecipante naturalmente.

Pur avendo una forte connotazione rivolta alla realizzazione di un progetto cinematografico, gli argomenti verranno declinati anche con riferimento alla realizzazione di un progetto editoriale specialmente per quanto concerne gli elementi strutturali.

———————————-

ALCUNE NOTE DI VIAGGIO

———————————-

  • Avere un’idea che possa interessare
  • Decidere l’obiettivo che si intende raggiungere
  • Raccogliere informazioni sull’argomento
  • Contattare esperti che forniscano consigli e materiali e magari compartecipino alla stesura del progetto e/o alle riprese
  • Compilare un elenco di location e una lista di persone da intervistare e/o coinvolgere nelle riprese
  • Catalogare le informazioni necessarie al progetto, sapendo che più ve ne sono meglio risulterà la sua realizzazione
  • Parlare con regista e direttore della fotografia per decidere l’impostazione filmica
  • Scrivere una sinossi per raccogliere le idee.

Questo in estrema sintesi è quanto occorre per un progetto cinematografico, dove la sceneggiatura è nel contempo l’elemento principale per gli aspetti artistici, ma soprattutto la preziosa guida per quanti si dovranno muovere sulle location e sui vari set (produttore e produttore esecutivo, regista, direttore della fotografia, scenografo, eccetera).

Nella vita reale idee, emozioni, mente e passioni si evolvono in ambiti differenti ed in modo complesso, mentre in un film le azioni e la visione inducono a reazioni immediate senza che vi sia alcuna riflessione.

Una sceneggiatura ben scritta è uno strumento in cui vi sono le basi per la creazione delle emozioni.

L’immaginazione è sempre uno degli strumenti migliori, ma è meglio non abusarne e affidarsi soprattutto ad approfondite ricerche sui testi e sul campo.
Quando ci si appresta a scrivere la preoccupazione deve essere solamente quella di come far vedere quel che si intende raccontare.
Specialmente quando si lavora con archivi, libri, articoli di giornale, fotografie e narrazioni orali occorre visualizzare la loro rappresentazione.

Percorso Didattico

  • Nozioni Tecniche di Base – soggetto, trattamento, scaletta, sceneggiatura – grammatica filmica (grammatica delle immagini) – “bibbia” (elementi e ricerche)
  • Costruzione del Personaggio –biografia (aspetto fisico, storia e psicologia) – gerarchia dei personaggi – arco di trasformazione
  • Struttura del Testo –struttura in tre atti e cenni sulle altre strutture – plot e sub-plot (storia principale, sottostorie e storie parallele) – i livelli narrativi – fabula e intreccio – conflitti e punti di svolta – climax e risoluzione o finale – arco di trasformazione
  • Reti Relazionali –cenni generali, costruzione, mappatura e uso pratico
  • Viaggio dell’Eroe –il percorso narrativo classico – archetipi e stereotipi – evoluzione della storia -evoluzione dei personaggi – gli ostacoli e lo scopo dell’eroe
  • Il lavoro dell’Artista… –punto d’attacco – linearità, circolarità, divagazione narrative – elementi notevoli di una storia – tema principale – cenni su trasposizione da racconto, romanzo, opera teatrale, eccetera
  • Come presentare il progetto –le tecniche del pitching e del match-making

Il corso si svolgerà sabato 17 novembre dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18.
L’iscrizione comprende pranzo e caffè.
Per info e prenotazioni http://www.lab121.orginfo@lab121.org388.957.1115

2 thoughts on “Le tecniche e gli strumenti della narrazione – 17 novembre

  1. Pingback: AlessandriaNews, i blogger della blogosfera. | i cittadini prima di tutto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...