Intervista a Vito Torgani, il docente che libera il tuo successo

Il Catalogo corsi lab121 è sempre stato non convenzionale perché tratta spesso argomenti molto utili, ma difficilmente reperibili attraverso la formazione tradizionale.

La motivazione principale è legata ad uno dei valori fondamentali della nostra associazione, ovvero la condivisione di tutto ciò che può promuovere la crescita professionale e personale, a partire dagli spazi fino ad arrivare alla conoscenza, valore che al giorno d’oggi rappresenta un valido strumento per superare questo momento storico.

Non poteva quindi mancare un corso che è in grado di aiutare le persone a sviluppare il proprio potere creativo, per trovare stimoli nuovi per la propria vita professionale.

Oggi approfondiamo, con Vito Torgani formatore e coach, le tematiche che verranno trattate durante il corso “Libera il tuo successo” che si svolgerà il 25 e 26 gennaio 2014.

vitotorgani

D: Il titolo ha un una promessa molto forte, ci puoi spiegare in breve di cosa si tratta?

Fino a qualche anno fa il successo era un’atto meccanico, ovvero bastava dedicarsi attivamente ad una attività e se non si commettevano grossi errori, era quasi automatico.
Al giorno d’oggi il mercato vive una forte situazione di crisi in quanto l’offerta è cresciuta in maniera spropositata rispetto alla domanda, quindi il poter creare un progetto innovativo può fare la differenza.
Il successo è un mix di fattori basati sullo sviluppo progettuale di un idea personale.
Il corso fornisce gli strumenti per trasformare un’idea in progetto.

D: Che tipo di esperienza hai maturato per arrivare a creare un corso del genere?
Nel passato ho condotto con risultati poco soddisfacenti parecchie attività, ma per questo non mi sono mai abbattuto, anzi ho sempre cercato di capire cosa avevo fatto, ma soprattutto cosa non avevo fatto, e il risultato dello studio della mia esperienza, unito alla formazione specifica, mi ha portato a creare un metodo che ad oggi applico e faccio applicare con ottimi risultati.
Il primo vero testimone dell’efficacia di ciò che dico sono io.

D: A chi consigli il tuo corso?
Consiglio il mio corso a tutte quelle persone che in questo momento non sono soddisfatte della propria vita professionale, sia imprenditori che vogliono più dalla propria attività, sia persone che svolgono un lavoro dipendente ma che vogliono cambiare la propria situazione lavorativa ed economica.
Per chi cerca o ha un’idea da sviluppare, questo è il corso adatto.

Durante le due giornate faremo degli esercizi specifici per stimolare la creatività e per fare chiarezza sui tuoi obiettivi.

D: Le tecniche che insegni possono essere subito applicate dal giorno dopo la fine del corso?

Ovviamente si , soprattutto perché tutto il corso si baserà sullo sviluppo delle proprie capacità e della messa in pratica delle azioni personali attraverso strumenti pratici di pianificazione e realizzazione.

Grazie,
Venusia Fusetto

Per info sul corso clicca qui o scrivi a venusia@lab121.org

Per iscrizioni www.lab121.org o dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 19 in via Verona, 17 – Alessandria.

Annunci

Aspettando il corso di persuasione. Intervista a Giuseppe Pasero.

Continua il nostro percorso per conoscere i formatori del  che condividono la loro conoscenza con i soci lab121.

L’argomento di oggi è la persuasione, ovvero la capacità di influenzare i nostri interlocutori, e ne parleremo con Giuseppe Pasero, Dott. in filosofia teoretica e docente Senior.

giuseppe pasero

1. Puoi spiegarci brevemente cos’è la persuasione?

Cominciamo col dire che “ESSERE PERSUASIVI” significa possedere le conoscenze teoriche e le abilità pratiche necessarie ad ottenere, in qualunque relazione interpersonale, l’attenzione e l’approvazione dei nostri interlocutori.
Si tratta di un patrimonio che si può apprendere in qualunque momento con un investimento emotivo e cognitivo limitato, graduabile in funzione degli obiettivi di ciascuno.
Da questo tipo d’investimento dobbiamo attenderci risultati visibili e misurabili fin dai primissimi tempi successivi all’intervento formativo, accompagnati da un sensibile incremento dei nostri “successi” relazionali, da un accresciuto livello di autostima oltre che di benessere emotivo generalizzato.

 2.     Come si possono applicare le tecniche che insegni nella vita quotidiana?

Inizialmente si tratta di applicare con un certo livello di acriticità le tattiche e le strategie fornite durante il corso, fino ad acquisire progressivamente le abilità necessarie ad un comportamento in cui possa emergere con naturalezza l’individualità e la creatività di ciascuno.

 3.     Qual è la tua esperienza nel campo della persuasione?

I campi di applicazione delle tecniche persuasive sono quelli che la nostra vita di relazione ci offre – e sovente c’impone – in una serie numerosa e diversificata di situazioni; che vanno da quelle che caratterizzano la nostra realtà privata (rapporti familiari, relazioni sentimentali, amicizie o semplici conoscenze) così come quelle che appartengono alla nostra vita pubblica (attività politica, sindacale e professionale). Il possesso di solide abilità persuasive costituisce di solito il fattore dirimente cui fare ricorso nelle circostanze più complesse e relazionalmente intricate.

 4.     A chi consigli questo corso?

Il nostro seminario si rivolge a tutti coloro che desiderano migliorare la QUALITA’ delle proprie relazioni, tanto nelle micro – relazioni private quanto in quelle più complesse ed articolate caratterizzanti, di solito, gli ambienti professionali e, in senso lato, pubblici.

 5. Quali sono i vantaggi immediati delle abilità di persuasione?

Per quanto riguarda i vantaggi derivanti dalla frequentazione di questo seminario, vorrei sottolineare il fatto che si fonda su una metodologia attiva che da il massimo spazio all’esperienza diretta dei partecipanti, che hanno l’opportunità di mettere immediatamente alla prova le conoscenze di volta in volta acquisite.
Questo approccio, e il fatto che il modello proposto si fonda su un grande campione statistico (oltre diecimila casi in cui è stato applicato con successo in ambiti diversificati) trasferisce ai partecipanti un insieme di conoscenze teoriche e di abilità pratiche spendibili e verificabili da subito nella vita quotidiana di ciascuno.

 Vito Torgani 

Dettagli corso: Incrementa le tue abilità di persuasione

Aspettando il corso di mnemotecniche. Intervista a Luca Proietti.

Oggi incontriamo Luca Proietti, Formatore e socio lab121, nonchè docente del corso di Mnemotecniche che inizierà il 16 Novembre 2013.

luca proiettiQual è stato il motivo che ti ha spinto ad approfondire le Mnemotecniche?
La prima volta che sono venuto a conoscenza delle mnemotecniche frequentavo il liceo, la mia professoressa di filosofia le aveva nominate durante una lezione su Giordano Bruno. Da quel momento è nato in me l’interesse per la disciplina dell’ars memoriae (arte della memoria), ho iniziato a documentarmi sugli aspetti storico – fisiologici di questa e a indagarne le possibili applicazioni pratiche.

Le mnemotecniche coinvolgono due discipline che mi hanno affascinato da quando le ho incontrate la prima volta, quali la Psicologia, in particolare quella della prestazione, e la Neurofisiologia. Inoltre, essendo anche tecniche, esse rientrano tra quelle competenze operative che permettono di sfruttare e far rendere al meglio il potenziale della nostra mente.
Mi incuriosiscono gli studi che partendo dalla fisiologia del Sistema Nervoso, arrivano a sviluppare delle competenze operative, che consentano di ottimizzare le nostre risorse mentali e superare i nostri limiti.
Se a questo si aggiunge il fatto che una delle mie più grandi passioni è imparare: si tratti di nuove abilità o nozioni sconosciute, diventa facile comprendere la ragione del perché mi sia dedicato allo studio delle Mnemotecniche, e più in generale dell’imparare ad imparare.

Qual è la tua esperienza professionale in merito alle Mnemotecniche?
Nel 2010 ho iniziato a lavorare per un’azienda che faceva corsi di mnemotecniche così, oltre allo studio e all’applicazione di queste nella mia quotidianità, ho iniziato a occuparmi del loro insegnamento. Per un anno ho svolto incarichi di tutoring, dimostrazione e docenza. Ben presto accanto alla passione per l’insegnamento è nata in me l’esigenza di approfondire i miei studi e proseguire nell’ambito della ricerca, questo è stato uno dei motivi di separazione con l’azienda, la quale era interessata prettamente all’aspetto della docenza. E’ da tre anni ormai, che per conto mio, leggo sperimento e utilizzo ogni giorno strategie e tecniche di apprendimento, per plasmare un metodo sempre più efficace, che sia tanto efficiente quanto applicabile. Nel 2011 ho ideato il mio corso di mnemotecniche e strategie di apprendimento efficace, e ho iniziato a lavorare con privati.
Corso dopo corso, esame dopo esame, corsista dopo corsista continuo a confrontare e analizzare il mio sistema e le tecniche che insegno, per affinare e migliorare il metodo.
Attualmente anche in seguito all’apertura del mio canale su youtube svolgo attività di consulenza privata, per gli studenti liceali e universitari.

Scopri il video dello studente in crisi per il test d’ingresso.

In poche parole descrivici cosa sono le mnemotecniche.
Le mnemotecniche sono delle tecniche che sfruttando le tre principali caratteristiche della memoria: componente emotiva, visiva e associativa; esse si prefiggono l’obiettivo di creare con meno sforzi e in meno tempo un ricordo più duraturo e preciso rispetto ai metodi comunemente impiegati.
Le mnemotecniche sono nate nel VI sec a.C. e da allora sono state utilizzate, rielaborate e adattate. Vi sono diversi sistemi di mnemotecniche; a queste nel mio corso affianco delle tecniche di apprendimento efficace, nate dalla psicologia del secolo scorso o elaborate da me personalmente.

A chi consiglieresti questo corso?
Ritengo che questo corso sia utile per chiunque voglia e debba imparare: studenti, professionisti ma anche per chi desidera migliorare la propria efficienza mentale.

Quali sono i vantaggi immediati delle mnemotecniche?

  • Risparmio del tempo,
  • diminuzione dello stress,
  • diminuzione della noia e
  • miglioramento dei risultati.

Il tempo necessario per apprendere informazioni e concetti viene ridotto eliminando la ripetizione, la riscrittura e altre strategie poco funzionali.
Studiare con un metodo poco efficace, che richiede grandi sforzi, molto tempo e rende poco in termini di risultato è di per sé fonte di stress. Questo va a innescare un circolo vizioso che inibisce la memoria, l’attenzione e la concentrazione, facoltà fondamentali per lo studio. Possedere un metodo che permette di apprendere con più agilità ci rende più sicuri, soprattutto quando si iniziano a ottenere i primi risultati.
Per uno studente, ad esempio, questo si traduce in un miglioramento del
rendimento e della qualità di vita “psichica”. Per un professionista nell’aver maggior tempo per dedicarsi a altri impegni e in una maggior efficienza mentale.

Grazie, ci vedremo il 16 novembre a lab121!

Intervista di Vito Torgani

Approfondimenti.

Tutto quello che avreste voluto sapere sulle Mnemotecniche definitivo

Tutto quello che avreste voluto sapere sulle mnemotecniche234

Corsi novembre 2013 – giugno 2014

In un mondo in cui tutto cambia velocemente e niente sembra più essere soggetto a regole, la flessibilità e l’innovazione sono alleati importanti per far crescere la propria attività.

lab121, da sempre, ha creduto  nella condivisione della competenza creando strumenti  e iniziative  per vitalizzare questo concetto.

Uno degli strumenti più efficaci si è rivelato il Programma di Formazione Condivisa che ha dato modo di creare lo scambio della conoscenza tra i soci, e ha dato vita in molti casi alla nascita di collaborazioni professionali.

La formazione di lab121, da novembre fino a giugno 2014, toccherà diversi settori: comunicazione, fotografia, fotoritocco, ecodesign, web marketing,  gestione dei social Network, web design, crescita personale e professionale.

E’ prevista una serata di presentazione del nuovo catalogo, siete quindi invitati giovedì 10 ottobre alle ore 19,00 in via Verona, 17 Alessandria,  per conoscere i docenti e i programmi dei corsi.

Vi anticipiamo che chi si iscrive con almeno un mese di anticipo sulla data programmata avrà il 30% di sconto.

SCARICA IL CATALOGO

Buona formazione!

vito torgani life coach formatore

lab121 – via Verona, 17 Alessandria – www.lab121.org – venusia@lab121.org

La formazione di lab121 – Resoconto e gli ultimi corsi di giugno

Condividiamo un breve resoconto della formazione effettuata nel catalogo corsi presentato a novembre 2012.

A novembre abbiamo presentato il catalogo formativo di lab121 composto da 19 corsi di formazione e da dicembre a oggi abbiamo attivato 11 corsi in cui ci siamo “scambiati la conoscenza”.

La partecipazione ai corsi ha inoltre generato alcuni progetti:

  • lo slogan pubblicitario per il manifesto di lab121 (corso copywriting)
  • il sito internet della Stralessandria (corso su siti e blog)
  • l’evento “Il Gusto della Storia” al Castello di Giarole (corso di co-progettazione di sistemi culturali)

Siamo fieri del lavoro svolto fino ad oggi e ringraziamo tutti i partecipanti che si sono “lasciati contagiare”, i docenti che hanno messo a disposizione le loro competenze e gli host che hanno favorito lo svolgersi delle attività e tutti soci lab121 che con la loro partecipazione hanno reso vivace la formazione di questa stagione.

Condividiamo con voi le medie di gradimento relative alla soddisfazione dei partecipanti comprese in un range di punteggio tra 0 a 3:

PUBLIC SPEAKING 2,38
ARREDAMENTO 2,55
CO-PROGETTAZIONE DI SISTEMI (CULTURALI) TERRITORIALI INTEGRATI 2,26
LA COMPETENZA RELAZIONALE 2,66
IL COPYWRITING: SCRIVERE PER LA PUBBLICITA’ 2,36
SOCIAL NETWORK PER AZIENDE E FREELANCE (4° EDIZIONE) 2,64
FOTOGRAFIA 2,65
SITI E BLOG CON WORDPRESS 2,34
DISEGNO TECNICO 3D E RENDERING CON GOOGLE SKETCHUP 2,61
DALLA LEADERSHIP ALLA CREAZIONE DI UNA SQUADRA 2,12
STORYTELLING DI IMPRESA 2,96

Ci stiamo avvicinando alla pausa estiva, a cui seguirà il nuovo catalogo per il prossimo autunno. Cogliamo l’occasione per ricordarvi che è possibile inviare la vostra proposta formativa a venusia@lab121.org.

filippo savio hr manager valeo a lab121 collaborazioni professionali e coworking

Prima della pausa estiva, vi ricordiamo le ultime sessioni formative da non perdere:

  • Comunicare la sostenibilità, le relazioni pubbliche nella green economy, docente Sergio Vazzoler: data svolgimento 08/06, termine iscrizioni 31/05, durata: 8 h, costo: 80 euro. Aggiornare la cassetta degli attrezzi dei professionisti per un corretta gestione dei temi ambientali e sociali; identificando rischi e opportunità per rendere efficaci i processi informativi e relazionali, strategici nella gestione del consenso e dell’impatto sui territori.
  • Marketing in tempo di crisi, docente Francesca Francioli: data partenza 11/06, termine iscrizioni 04/06, durata: 10 h, costo: 115 euro. Analisi dell’attuale crisi economico-finanziaria ed i meccanismi che hanno condotto ad essa focalizzandosi sull’analisi di come la crisi ha condotto le aziende verso nuovi orizzonti strategici con conseguenti cambiamenti nella maniera di fare marketing.
  • Gestione del tempo e delle capacità personali per migliorare la qualità della vita docente Vito Torgani: data partenza 15/06, termine iscrizioni 07/06, durata: 14 h, costo: 130 euro. Impariamo ad identificare gli obiettivi e ad avere la giusta spinta motivazionale per raggiungerli unita ad un efficace piano d’azione per conseguirli.

A breve (date da definire) verranno attivati anche i 2 corsi organizzati in collaborazione con Asei School di Alessandria e finanziati all’80% dalla Provincia di Alessandria:

*per i lavoratori in mobilità o in cassa integrazione, disoccupati e inoccupati, occupati con ISEE minore o uguale a 10.000 euro i corsi sono finanziati al 100%.

Per info venusia@lab121.orgwww.lab121.org

Workshop di costruzione in paglia di riso, agevolazioni per i soci lab121

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Tre workshop teorico-pratici sulle tecniche di costruzione in paglia.
Tre appuntamenti che tratteranno nel corso di questa primavera tutti gli aspetti legati alle tecniche della costruzione in balle di paglia di riso.

 Workshop I4 maggio dalle 9.00 alle 18.00.
Introduzione alla tecnica di messa in opera delle balle di paglia per l’isolamento della copertura piana di un edificio in ristrutturazione totale.

Workshop II – 25 maggio dalle 9.00 alle 18.00.
Introduzione alla tecnica di realizzazione di un cappotto esterno d’isolamento in balle di paglia di riso.

Workshop III – 8 giugno dalle 9.00 alle 18.00.
Introduzione alle tecniche di applicazione di intonaci a calce naturale su pareti di balle di paglia.

I corsi sono rivolti a operatori edili, architetti, artigiani, studenti e “curiosi” interessati a conoscere le tecniche della costruzione in balle di paglia di riso e come l’agricoltura e i suoi derivati possano integrarsi in maniera sinergica nel processo architettonico sostenibile e ad altissimo risparmio energetico.

I workshop sono organizzati da n.o.v.a.civitas Nuovi Organismi di Vita Abitativa, una società che si occupa di ricerca, progettazione, costruzione e ristrutturazione di edifici con materiali di origine naturale e di commercializzazione degli stessi.
La Società è stata fortemente voluta da Cittadellarte-Fondazione Pistoletto di cui ha pienamente sposato la mission “ispirare e produrre un cambiamento responsabile nella società attraverso idee e progetti creativi”.
n.o.v.a.civitas propone un’alternativa possibile all’utilizzo di materiali di origine petrolchimica con la vendita diretta di prodotti eco-sostenibili necessari per la costruzione e riqualificazione di una Architettura eticamente, culturalmente, tecnicamente e profondamente impegnata a far tornare il territorio, la città e la casa ad essere un organismo vivente.

Per informazioni e iscrizioni: info@novacivitas.it

I prezzi riservati ai soci lab121 sono: 

  • 200 € per partecipare al singolo corso (anziché 300 €)
  • 400 € per partecipare a due corsi (anziché 500 €)
  • 550 € per partecipare ai tre corsi (anziché 650 €)

I prezzi sono iva inclusa, comprensivi di attestato di partecipazione.

pistoletto paglia

Mico Rao, speaker per “Chi cerca lavoro. E chi si occupa di cercare lavoro.”

Mercoledì 5 dicembre
Alessandria – Salone Enaip, P.zza S.Maria di Castello

  • 9.00 – Emanuela Serafino, referente di Alessandria dell’Ordine Psicologi Piemonte
  • Presentazione
    9.30 – Emanuela Serafino, psicoterapeuta – Nuccio Puleio, assessore comunale Politiche giovanili
    Alternanze scuola-lavoro
  • 10.00 – Nicoletta Faccini, psicologa del lavoro e delle organizzazioni – Mico Rao, lab121
    thumb_h100_643610661_Mico_RaoCoWorking e CoWorker: quali competenze?
  • 10.30 – Sergio Bettini, psicologo di orientamento – Chiara Pinguello, Informagiovani Alessandria
    Il colloquio/intervista di selezione
  • 11.00 – Coffee Break
  • Giorgio Pagliarino, psicosociologo – Chicca Ghiglia, psicologa del lavoro e delle organizzazioni
    I rischi emergenti nelle organizzazioni e lo stress lavoro correlato
  • 11.50 – Emanuela Serafino, psicoterapeuta – Angela Rota, responsabile Progetto Anticrisi della provincia di Alessandria
    Oltre la crisi
  • 12.30 – Aperitivo

Cosa ci evoca in questo momento la parola lavoro?
Che cosa stanno affrontando coloro che possono offrire il lavoro e coloro che lo cercano?
Dopo il primo appuntamento dedicato a chi offre lavoro, questo nuovo incontro è dedicato a chi lo cerca.
Si analizzeranno questi aspetti a cui la psicologia può e deve offrire il suo contributo. Alcuni testimonial discuteranno sulla gestione delle risorse umane nelle aziende, sulla formazione, sulla selezione, sulle alternanze scuola-lavoro, sullo stress lavoro-correlato, sulla salute psicosociale ed infine sulle nuove forme di lavoro.
Come possono la psicologia e gli psicologi essere una risorsa per favorire il benessere?
Psicologi del territorio intervisteranno alcuni testimonial per confrontarsi sulle esperienze e sulle modalità di fronteggiamento delle dinamiche relazionali nell’ambito lavorativo.

Il convegno è promosso dall’Ordine degli Psicologi – Punto Informativo di Alessandria infoalessandria@ordinepsicologi.piemonte.it, 320 9345565