Espresso Coworking – Seconda nonConferenza nazionale di coworking e lavoro #EC13

Espresso Coworking
Seconda nonConferenza nazionale di coworking e lavoro
6/7/8 dicembre – Roma

espressocoworking Incontro nazionale tra referenti dei centri di coworking italiani e la Pubblica Amministrazione nelle giornata del 6 dicembre a Roma, con a seguire il 7 dicembre tavole rotonde per progetti di sviluppo sul coworking e nuovi modi di lavorare e domenica 8, per concludere, tour dei centri di coworking romani.

Venerdì 6 dicembre, il coworking incontra la Pubblica Amministrazione

Saranno presenti rappresentanti di amministrazioni pubbliche che hanno già elaborato o avviato progetti a favore del coworking attivando voucher e sinergie con soggetti privati.

La giornata trascorrerà con i racconti dei rappresentanti delle PA, in dialogo aperto con i partecipanti alla nonConferenza.

Già confermati il Vice Presidente Massimiliano Smeriglio per la Regione Lazio, il Consigliere Filippo Barberis per il Comune di Milano, l’Assessore Giovanni Marani per il Comune di Parma, il Sindaco Marco Pichetto per il Comune di Veglio, Lorenzo Tragliavanti direttore CNA Roma e un referente della CNA di Parma.

La volontà è di aprire un dialogo costruttivo, fondato su esperienze concrete e finalizzato ad ampliare le occasioni di sinergia tra PA e coworking.

Sabato 7 dicembre ci sarà una grande condivisione delle esperienze di coworking made in Italy finalizzate ad individuare le principali linee guida del movimento del coworking.

Le tavole rotonde saranno focalizzate su temi fondanti del coworking (sostenibilità economica, gestione delle community, impatto sui territori) per sottolineare gli elementi comuni ai diversi cowork, con l’intento ultimo di trovare un indirizzo generale per la nascente rete nazionale.

Nel corso della giornata di sabato, saranno illustrati argomenti e progetti specifici: lo stato dell’arte del coworking con gli aggiornamenti sulla Conferenza Europea di Barcellona (11/13 Novembre)  a cura di Combo, Ecowork  e Coworkingfor, la presentazione di nuove forme di imprenditorialità a cura della Fondazione Ivano Barberini (Brescia), l’organizzazione della  festa di co-lavoro “Europa Altri Confini” organizzata da Casoart, il mutualismo di lab121  (Alessandria), l’assistenza sanitaria proposta da OZ officine zero (Roma), il concetto di Epidemia collaborativa con Combo (Firenze), le nuove forme di rappresentanza per i lavoratori contemporanei in riferimento alla legge 4/2013 in tema di riconoscimento delle professioni non regolamentate a cura di Re Federico (Palermo) e Millepiani (Roma).

Alcuni panel, più specifici, saranno orientati alla gestione degli spazi e uffici a tempo come quello di La Fabbrica dei Mestieri  (Brescia) su La rete di Coworking Italia per Expo 2015, il racconto dell’esperienza 1x Coworker Store di Mod-o (Pordenone) e approfondimenti sul marketing per il coworking con Andrea Boscaro di The Vortex.

Sarà inoltre presentato il primo libro sul tema Coworking Progress. Il Futuro è arrivato di  Riccardo Valentino, per Nomos Edizioni.

Molti gli altri referenti di coworking attesi e in via di conferma: Talent Garden, rete di spazi coworking orientato all’avvio di start up digitali; The Hub rete di cowork che facilita i progetto a impatto sociale; Piano C di Milano, che pone attenzione al work life balance per genitori.

Espresso Coworking sarà inoltre l’occasione per premiare gli studenti dell’Istituto Europeo di Design (IED)  di Roma per aver progettato uno spazio di coworking esterno, all’interno del cortile del cowork lab121 di Alessandria; il progetto era nato lo scorso anno durante la prima edizione della nonConferenza.

Gli oltre 20 relatori attesi da tutta Italia, tra PA e coworker, si ritroveranno nell’accogliente spazio di SPQwoRk di via Portonaccio 23/b, accanto all’ex stazione Tiburtina.
La location scelta è un cowork dove giovani creativi decidono di sviluppare le proprie idee, lavorando in un ambiente condiviso, con l’obiettivo di abbattere i costi fissi ed incrementare la propria mole di lavoro.

Alcuni incontri si svolgeranno nella vicina scuola di musica TOTEMTANZ, che rispecchia lo spirito della nonConferenza, come citato sulla loro pagina web “La nostra fede è quella di vivere e lavorare nel rispetto degli altri, in armonia e con libertà d’espressione.” 

Domenica 8 dicembre, i centri di coworking romani resteranno aperti per accogliere i partecipanti di Espresso Coworking. L’organizzazione fornirà una mappa e il tour degli spazi sarà libero.

Espresso coworking è sponsorizzato da campioniomaggio.it, start up italiana, che segnala sul suo sito internet, tutto ciò che si può ottenere gratuitamente sul Web.

 L’evento è inoltre patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù, Regione Lazio, Regione Piemonte, CNA Roma, Provincia Alessandria.

 La partecipazione a Espresso Coworking richiede un’iscrizione e prenotazione del biglietto sul sito www.espressocoworking.it

Per info iscrizioni e convenzioni per il pernottamento si può contattare info@espressocoworking.it.

Gli appassionati del web possono seguire la nonConferenza sui social #EC13 e in streaming.

Annunci

Partner per associazione di Moda

Ciao,

Paola Corbella Estienne, socia lab121, cerca partner per avvio associazione senza fini di lucro, con lo scopo di dare visibilità agli operatori del settore tessile  e mettere in contatto anche le professionalità indotte : immagine, marketing, comunicazione,   packaging, consulenza fiscale, paola corbellaetc. creando al tempo stesso una nuova cultura del vestire.

Il progetto prevede la creazione di un’associazione che sia un luogo (sia fisico che virtuale) in cui le persone che a diverso livello e titolo (non solo professionale, ma anche amatoriale) hanno interesse per la moda possano  incontrarsi, collaborare, scambiare informazioni ed esperienze,  informarsi, stabilire collaborazioni e insieme, impegnarsi  sia per creare nuovi canali lavorativi, sia per diffondere e sostenere un approccio consapevole e critico al prodotto tessile e, più in generale, al fashion business.

Fasi di attuazione:

  • un primo momento di incontro per raccogliere spunti, suggerimenti, esigenze, etc.
  • la creazione di un blog che apra a nuovi contributi, raccolga informazioni e definisca un gruppo di lavoro;
  • costituzione dell’associazione vera e propria, stesura dello statuto e definizione degli incarichi.

Per info e candidature info@lab121.org

Sede uffici di riferimento presso Associazione lab121 di via Verona 17, Alessandria.

Vi ricordiamo che la nostra associazione non svolge nessun tipo di selezione o screening cv, condivide semplicemente le ricerche di collaborazione e lavoro dei soci.

In bocca al lupo!

 

Lavoro per sviluppatore PHP

Ciao,

il progetto Mappa la tua città, portale social per il contrasto del furto di biciclette, ricerca uno sviluppatore PHP e applicazioni, per integrare il portale esistente.

Retribuzione da concordare in sede di incontro.

Per info e candidature info@lab121.org

Sede uffici di riferimento presso Associazione lab121 di via verona 17 Alessandria.

mappa la tua cittaVi ricordiamo che la nostra associazione non svolge nessun tipo di selezione o screening cv, condivide semplicemente le ricerche di collaborazione e lavoro dei soci.

In bocca al lupo!

8 novembre, lavora con noi! #VenerdìCowo

Ciao,
anche in novembre diamo la possibilità di lavorare utilizzando il centro di coworking gratuitamente.

Porta quindi ciò che ti serve per svolgere la tua attività e resta con noi dalle 10 alle 19, per poi partecipare anche ad un aperitivo di networking.

Per novembre, #Venerdìcowo sarà il giorno 8 (non il 1° venerdì del mese come di consueto).

Alle 19 degustazione vini Cascina Garitina.

Per info e partecipazione www.lab121.org – stefania@lab121.org

lab121 coworking ufficio

 

Espresso coworking – Non conferenza su Coworking e lavoro – 2° edizione 6/7/8 dicembre 2013 – ROMA

Si terrà a Roma nel week end dell’8 dicembre la seconda edizione della nonConferenza su Coworking e lavoro.  Format collaudato l’anno scorso ad Alessandria da lab121, Espresso Coworking  riprenderà e amplierà le tematiche affrontate in precedenza  con la collaborazione di SPQwoRk, Combo Project e altri centri di coworking italiani.

La scelta della capitale come città ospitante, oltre che facilitare logisticamente la partecipazione, è motivata dal voler idealmente mettere al centro dell’attenzione il crescente fenomeno del coworking e delle modalità lavorative a esso connesse.

Di coworking si parla in modo diffuso da oltre 10 anni, e dalle indagini di Deskmag il numero di spazi risulta essere in espansione geometrica. Pur con sue caratteristiche peculiari, accade lo stesso anche sul territorio nazionale e le iniziative riconducibili al coworking sono già oggi varie. Tag, cowo, Toolbox, lab121, the Hub, Piano C, SPQwork, Multiverso  solo per citare alcuni esempi stanno sperimentando modelli tra loro diversi, cercando lo scambio reciproco di esperienze e creando momenti di confronto dedicati.

Espresso coworking è un’ottima occasione per fare il punto sulla situazione e per condividere intenti e percorsi principalmente targati Italia.

espresso coworkingCrediamo infatti che l’esperienza accumulata nel corso di questi anni sia la miglior base sulla quale costruire percorsi su temi comuni, e che i modi migliori per farlo siano il confronto e il dibattito. Manca in effetti una consolidata letteratura di riferimento per il coworking e quindi quella che si sta delineando è un’immagine talvolta po’ semplificata del fenomeno, che spesso viene ricondotto unicamente al vantaggio economico derivante dalla condivisione degli spazi, solo punta dell’iceberg delle possibilità che il coworking offre per una nuova economia di lavoro.

L’appuntamento di dicembre sarà focalizzato su temi di attualità per le community di coworking e i freelance: migliori pratiche, impatto sociale sulle comunità locali, rapporto con le Pubbliche Amministrazioni.

La pubblica amministrazione ed i corpi intermedi quali associazioni di categoria, università, consorzi stanno infatti cominciando a muoversi con progetti promossi sotto la bandiera del coworking. Parallelamente, nel corso della prima metà di quest’anno hanno cominciato a prendere avvio alcune esperienze pilota di bandi concepiti proprio per far nascere nuove iniziative sui territori o per sostenere quelle esistenti. Ci riferiamo al sistema di voucher promosso dal Comune di Milano, al tavolo per il coworking della Regione Toscana, al bando dei comuni di Vegli e Foligno, al bando della Provincia di Lucca, all’annunciato progetto Millepiani.

Le ragioni di questo interesse sono presumibilmente molteplici, a partire dalla capacità dei coworking di concentrare competenze rare e specializzate per arrivare fino al fatto che i coworking possono diventare veicoli di politiche rivolte al lavoro e allo sviluppo.

D’altra parte proprio questa capacità è allo stesso tempo un’opportunità ed un rischio, perché come ben sappiamo coworking non vuol dire semplicemente lavorare nello stesso posto e condividere gli spazi. Tutti noi abbiamo sperimentato in questi anni che l’equilibrio delle nostre community è molto più complesso e delicato.

Per cominciare a costruire un insieme ragionato di strategie create per individuare e rispettare questo equilibrio, crediamo che non ci possa essere migliore base di quella composta dalle esperienze maturate nella community dei progetti di coworking nazionali.

Agendo in questa maniera intendiamo dare il nostro contributo affinché i progetti attualmente in fase di pianificazione possano fin dalla loro concezione elaborare delle risposte efficaci alle questioni che abbiamo richiamato, e possano farlo avendo un riferimento chiaro, affidabile e fruibile.

Espresso coworking può essere un’ottima occasione per raccontare le esperienze di coworking evidenziando le criticità che abbiamo individuato nel corso delle nostre sperimentazioni, mettendole a disposizione in maniera fruibile per tutti i progetti in via di concezione.

www.espressocoworking.it
ufficio stampa info@lab121.org